Il decalogo del feedback efficace

Quali sono le regole per un FEEDBACK efficace?

Il segreto per la crescita della nostra squadra di lavoro (ma non solo), sta tutto nell’abitudine a scambiare continuamente dei feedback.

L’uso del termine inglese ci piace. Feedback deriva dal verbo “to feed”, ossia nutrire.

E questo è l’approccio corretto da seguire per fornire il nostro punto di vista ad una persona, rispetto una sua attività.

Lasciando da parte la logica della critica e del giudizio, che occultano un carattere di soggettività, applichiamo la logica della valutazione, che invece è oggettiva.

L’obiettivo? Il miglioramento, per accrescere le competenze, eliminare i vizi e sviluppare i punti di forza positivi.


E’ importante dare un riscontro? Assolutamente si.

Ne troviamo vantaggio per:

La motivazione
  • emergono le cose positive, quindi ci si sente rafforzati ed aumenta l’autostima
  • c’è un riscontro immediato della soddisfazione delle aspettative professionali

Il gruppo

  • si rafforzano le relazioni e la fiducia nel gruppo
  • si instaura collaborazione

La produttività

  • si argina una questione che maturando potrebbe essere un problema
  • c’è un maggior orientamento alle azioni e non alla sfera personale
  • si alimentano tavoli di lavoro per generare nuove idee

La Crescita personale

  • è uno strumento di formazione continua

Ci sono dei consigli da seguire affinché un feedback sia veramente efficace.

 

Ma ricordiamo un punto ZERO: definire gli obiettivi. Senza obiettivi correttamente prefissati non possiamo pensare che i nostri feedback siano veramente tali

Ecco qui i dieci passi